LA SOMMA TEOLOGICA – Intro e Proemio

  1. TOMMASO D’AQUINO

 

LA SOMMA TEOLOGICA

 

 

 

 

 

La Somma Teologica √ą l’opera¬† pi√Ļ¬† importante¬† tra¬† quelle scritte¬† da S.¬† Tommaso¬† d’Aquino.

 

La¬† Somma Teologica¬† √®¬† lo¬† scritto pi√Ļ¬† profondo,¬† completo e organico

della  teologia  cattolica  di  tutti  i tempi . In  questa  opera  immane,

  1. Tommaso¬† ha¬† raccolto,¬† in¬† un’altissima sintesi¬† di verit√†¬† e¬† cultura,

quanto di¬† vero e¬† di¬† buono avevano gi√†¬† detto i filosofi¬† greci¬† e¬† romani¬† e, in¬† epoca¬† cristiana ,¬† i¬† Padri¬† della Chiesa¬† d’Oriente e¬† d ‘Occidente.¬† Il

Concilio¬† di¬† Trento¬† teneva¬† questo libro su¬† un¬† leggio¬† sempre a¬† disposizione,¬† come¬† la¬† Bibbia.¬† Dalla¬† met√† del¬† 1500 La Somma¬† Teologica diventa, al¬† posto¬† delle¬† Sentenze¬† di¬† Pietro Lombardo,¬† il¬† “vero testo”¬† di¬† teologia, su¬† cui dovevano studiare¬† i candidati al sacerdozio. E il Concilio Vaticano II, a¬† proposito d ella revisione degli¬† studi ecclesiastici,¬† ha¬† affermato:¬† ¬ęgli¬† alunni¬† imparino¬† ad¬† approfondirli¬† e a vederne il¬† nesso¬† per¬† mezzo¬† della speculazione, avendo S. Tommaso per maestro¬Ľ.

 

La  Somma  è  divisa  in  tre  parti:

la¬† prima¬† √®¬† “dogmatica”¬† e considera Dio in se stesso e in quanto creatore e governatore dell’universo; la seconda √®¬† “morale” e¬† considera Dio¬† come causa¬† finale¬† delle¬† creature umane create il sua immagine e somiglianza, chiamate a¬† tendere¬† a¬† lui con¬† tutto il loro¬† cuore e le¬† loro¬† opere; la¬† terza √® ancora “dogmatica” e considera prima la persona di Ges√Ļ Cristo e la¬† redenzione da¬† lui¬† operata, poi i sacramenti che egli¬† ha affidato alla Chiesa per far¬† giungere¬† i¬† benefici della¬† redenzione alle singole persone. Ciascuna¬† delle¬† parti¬† √®¬† divisa in questioni¬† e¬† le questioni in¬† articoli. Le¬† questioni¬† corrispondono,¬† grosso

modo, a¬† quelli¬† che¬† oggi¬† chiamiamo “capitoli”, e gli¬† articoli alle¬† varie parti dei capitoli.

Gli  articoli  presentano la  tipica struttura della  disputa  medievale:

anzitutto il¬† titolo,¬† poi¬† le¬† obiezioni numerate¬† progressivamente (di solito¬† tre: di¬† queste,¬† la¬† prima inizia¬† con la¬† parola¬† “Sembra”)¬† che si¬† oppongono¬† alla¬† tesi sostenuta, poi¬† una citazione autorevole (in tradotta dall’espressione¬† “In¬† contrario”) che invece sostiene la¬† tesi, e la spiegazione della¬† tesi¬† che inizia¬† con¬† la¬† parola “Rispondo”;¬† infine¬† la¬† risposta¬† alle obiezioni iniziali.

La¬† struttura¬† e¬† la¬† trattazione della Somma Teologica¬† pu√≤¬† essere paragonata a¬† una grande¬† cattedrale¬† medievale.¬† Pi√Ļ¬† la¬† guardi,¬† e¬† nel nostro caso pi√Ļ¬† la¬† conosci,¬† pi√Ļ¬† lo¬† meraviglia si trasforma in contemplazione.

 

Dalla rivista: L’Arca di San Domenico 1-2005

 

 

Proemio

Poich√© il dottore della verit√† cattolica deve istruire non solo gli iniziati, ma gli tocca anche insegnare ai principianti, secondo il detto dell’Apostolo: “come a neonati in Cristo, vi ho dato da bere latte, non un nutrimento solido” (cf. 1 Cor 3, 1-2); l’intento che ci proponiamo in questo lavoro √® di esporre ci√≤ che concerne la religione cristiana in modo confacente alla istruzione dei principianti.
Abbiamo infatti notato che i novizi di questa dottrina si trovano assai impicciati in ci√≤ che fu scritto da vari autori: in parte per la moltiplicazione di questioni, articoli e argomenti inutili; in parte anche perch√® le cose, che costoro devono necessariamente imparare, non sono trasmesse come [vorrebbe] l’ordine della disciplina, ma come richiedeva la spiegazione di [certi] libri o secondo come si presentava l’occasione della disputa; in parte anche perch√® la frequente ripetizione delle stesse cose generava fastidio e confusione negli animi degli uditori.
Cercando quindi di evitare tutto questo, cercheremo, non senza confidenza nell’aiuto divino, di esporre quanto compete alla sacra dottrina in breve e con chiarezza, per quanto la materia ne pu√≤ essere oggetto.

Print Friendly, PDF & Email