Memento: “Ricordati, uomo, che sei polvere ed in polvere ritornerai”_Preghiere per il giorno delle Ceneri_

Condividi sui social!

convertitevi memento

Ti preghiamo, Signore Gesù, fa’ che questa cenere che scenda sulle nostre teste  con la forza della grandine  e ci svegli dal torpore del peccato. 

Fa’ che questi quaranta giorni  siano un occasione speciale  per convertire il nostro cuore a te,  e rimetterti al primo posto della nostra vita. 

Donaci di saper riconoscere  il tuo passaggio  e di vivere ogni istante  con la certezza che tu cammini in mezzo a noi,  che tu sai aspettare il nostro passo lento e insicuro;  che tu sai vedere in noi quello  che nemmeno sappiamo immaginare. 

In questi quaranta giorni, metti nel nostro cuore desideri  che palpitino al ritmo della tua Parola.  

Roberto Seregni 

 

ceneri mani

Le mie mani, coperte di cenere,  segnate dal mio peccato e da fallimenti, davanti a te, Signore, io le apro,  perché ridiventino capaci di costruire e perché tu ne cancelli la sporcizia. 

Le mie mani, avvinghiate ai mie possessi e alle mie idee già assodate,  davanti a te, o Signore, io le apro,  perché lascino andare i miei tesori… 

Le mie mani, pronte a lacerare e a ferire,  davanti a te, o Signore, io le apro,  perché ridiventino capaci di accarezzare. 

Le mie mani,  chiuse come pugni di odio e di violenza, davanti a te, o Signore, io le apro,  deponi in loro la tua tenerezza. 

Le mie mani, si separano dal loro peccato,  davanti a te, o Signore, io le apro, attendo il tuo perdono. 

Charles Singer

Ceneri

Signore,  la nostra fede è come cenere, tiepida e inconsistente! 

La nostra speranza è come cenere: leggera e portata dal vento. 

Il nostro sguardo è come la cenere: grigio e spento. 

Le nostre mani sono come la cenere: quanta polvere! 

La nostra comunità è come la cenere: quanta dispersione! 

Signore Dio nostro,  ti ringraziamo perché nel cammino di quaranta giorni che oggi iniziamo,  il soffio del tuo Spirito accende di nuovo il suo fuoco che cova sotto le nostre ceneri. 

 Pie Charts

penitenza ceneri

Signore, ecco le nostre fronti segnate dalle ceneri,  come stipiti delle porte di coloro  che tu stavi per liberare dall’Egitto. 

Ecco i nostri cuori segnati dalle ceneri,  quelle delle nostre colpe bruciate dal fuoco del tuo amore. 

Ecco le nostre mani segnate dalle ceneri,  quelle delle nostre violenze  distrutte dalla tua tenerezza. 

Ecco i nostri piedi segnati dalle ceneri, quelle dei falsi idoli, dissolti al roveto ardente della Verità. 

I cammini dove tu ci inviti a seguirti  sono, anch’essi, segnati dalle ceneri,  non come segno di tristezza, ma come pegno di purezza. 

La tua colonna di fuoco ha bruciato le spine:  le ceneri renderanno fertile  il terreno pietroso delle nostre aride vite. 

Così segnati dalle ceneri eccoci, Signore, pronti a seguirti  sulla via ardente che conduce alla Vita. 

Lì, noi vogliamo bruciare le sovrastrutture inutili,  le parole vane, i gesti di rifiuto. 

Alla chiamata della tua bruciante Parola,  noi presenteremo i nostri cuori e ci convertiremo al Vangelo.  

preghiera tratta dal sito LDC

memento

 

Print Friendly, PDF & Email