Dinanzi alla realtà

Condividi sui social!

Dinanzi alla realtà

“La nostra paura, sì paura, – mi disse un giorno Juan – angoscia addirittura direi, è il pensiero che Lui sia sì Amore, ma che quell’amore non sappiamo concepire.”

(Pensiero stralciato da un mio scritto)

Molte volte la vita ci ha distratto, riuscendo ad immergerci in una situazione in cui ci sentivamo partecipi, pur trovandoci alle medesime distanze di ogni giorno sotto tutti i paralleli conosciuti e sconosciuti. Perché questo è possibile? 

Sarà forse legato (da leopardiana memoria) alla giovane età che tutto colora in modo vivace, al carattere di ognuno, alle esperienze vissute che ci marchiano.

Chissà! E’ pur sempre un mistero l’uomo. L’anima umana ha una sua realtà sostanziale che spesso può essere ignota a se stessa.

Nel percorso della vita accadeva poi di trovarci dinanzi a degli eventi tristi, che appartengono alla vita umana, ma che ci ponevano con le spalle al muro ed ammutoliti, in noi stessi, finché il tempo avesse fatto il suo effetto normalizzante.

Alle spalle la voce che afferma come sbagliato tutto ciò che esiste, soprattutto la religione, ed in particolare quella cristiana. Tale voce mostra un Dio che altro non fa che tenerci in balia delle sofferenze, delle paure, dei disagi.

Dall’altra una simile, cerca di inculcare l’idea che non vi sia niente oltre quel che l’uomo può vedere, sperimentare, conoscere.

Per l’una o per l’altra alla fine c’è poco di cui stare sereni: Cassandra al fine parla per ciò che le conviene, altrimenti aspetterebbe di avere la parola. Così facendo vuol dire che ha degli interessi personali.

Rimane poi la voce che udivamo specialmente da piccoli, di cui ci avevano insegnato. Tale voce è quella che aderisce pienamente alle nostre aspirazioni, ma non in maniera banale, superficiale e soprattutto con la consapevolezza di appartenere a quella famiglia.

Una famiglia è per sempre!

Un Padre che ama e rispetta la libertà dei figli, va considerato chiedendo il Suo aiuto.

 

Remo Rosati

27 Novembre 2019

 

 

L’autore Remo Rosati rivendica i diritti sui testi riportati nel sito a sua firma

Print Friendly, PDF & Email